Skip to content
Vantaggi materie plastiche

SMP Stampi: storia delle materie plastiche

VANTAGGI MATERIE PLASTICHELa plastica è uno dei materiali più utilizzati al mondo, ci abbiamo costantemente a che fare compiendo ogni giorno azioni che comprendono l’utilizzo di oggetti composti da questo materiale ma, cos’è realmente la plastica?

Si tratta di un materiale che non esiste in natura ma che nasce attraverso dei processi di sintesi effettuati in laboratorio. Dal punto di vista chimico è un materiale macromolecolare composto da polimeri, ovvero da molecole formate da tanti monomeri. Quest’ultimi uniti tra loro, creano un’unica molecola, la plastica. In pratica, invece, per creare questo materiale viene solitamente utilizzato un liquido oleoso derivato dalla distillazione del petrolio, la virgin nafta.

La nascita della plastica viene attribuita all’inglese Alexander Parkes che nel XIX secolo brevettò il primo materiale semisintetico denominato Parkesine, conosciuto poi come XyloniteÈ negli anni venti che viene brevettata però, dal chimico belga Leo Baekeland, la materia plastica più diffusa e utilizzata per molti anni, la Bachelite. Un prodotto resinoso che diventava plastico per riscaldamento al punto da poter essere compresso in stampi per ottenere oggetti di varia forma.

I materiali plastici sono spesso infiammabili e quindi possono liberare gas tossici e non sono biodegradabili ma gli svantaggi sono minori rispetto ai benefici. Questi sono i maggiori vantaggi delle materie plastiche: leggerezza; versatilità; alto potere isolante termico, acustico ed elettrico; resistenza e longevità oltre che l’igiene. Sono queste le caratteristiche che hanno reso questo materiale così popolare e diffuso, per non dire indispensabile nella vita dell’uomo.

Torna su